streetstoreL’innovazione è un concetto altamente diffuso ed in grado di generare nuove opportunità di crescita. Le imprese innovano per mantenere le proprie quote di mercato o per recuperarne di nuove, le amministrazioni comunali innovano per poter offrire un territorio ricco di prospettive di crescita e pertanto di interesse per potenziali investitori, le associazioni non profit innovano per offrire soluzioni sociali. In ogni caso il processo innovativo nasce da un bisogno da soddisfare e permette la diffusione di nuove opportunità di collaborazione.

Oggi vi parlerò di un esempio di innovazione sociale nato da poco, ma che grazie all’utilizzo dei social network e di internet  si sta diffondendo rapidamente. Il progetto, come sempre in questi casi, nasce dalla intuizione di pochi individui e dalla collaborazione con associazioni non profit, amministrazioni comunali e cittadini. Si tratta della nascita del primo Street Store, ovvero del primo negozio al mondo di abbigliamento per persone povere e senza tetto. Il progetto, nato in Sud Africa, mira a sensibilizzare le persone verso un fenomeno, quello della povertà, in aumento.  In accordo con l’amministrazione comunale, sono state scelte delle vie adatte per la città di Cape Town, sono stati creati dei manifesti che rappresentano le “vetrine” e gli “scaffali” del negozio, sopra i quali le persone possono lasciare in ordine vestiti e scarpe pulite che non utilizzano più a vantaggio dei meno fortunati. Infine grazie al supporto delle associazioni è stato possibile prevedere un servizio di “assistenza” al quale partecipano persone senza lavoro, con il compito di assistere chi dona gli abiti e chi li prende. Questo negozio alternativo ha riscosso un alto successo tanto che i fondatori dell’idea lo stanno proponendo in altre città dell’Africa.  Questo approccio ha inoltre donato nuova dignità ai meno fortunati, che possono disporre di un ambiente più simile ad un negozio per i loro “acquisti”. Il modello proposto è utilizzabile da tutti, tanto che i fondatori hanno realizzato un sito internet (http://thestreetstore.org) dal quale è possibile scaricare i manifesti ed il materiale relativo al progetto, e sul quale è possibile pubblicare foto relative all’iniziativa adottata.

Si tratta indubbiamente di una iniziativa utile ed in grado di avvicinare le persone, e che permette di andare oltre a determinati pregiudizi sociali.

E tu, cosa ne pensi? Vuoi darci la tua opinione? Conosci esempi simili?