turismo indipendente dal tempoQuest’estate sarà ricordata come una delle più fredde. Un fattore questo che ha gravemente danneggiato il settore turistico nazionale, già sofferente per il calo della domanda interna. Infatti, secondo il Codacons  i fattori che più hanno aggravato la già critica situazione del turismo in Italia riguardano: la persistente crisi economica e che ha accelerato il trend della vacanza mordi-e-fuggi oltre a un’evidente delle partenze, e il meteo ingrato che ha visto aumentare le precipitazioni fino al 400% rispetto alla media stagionale. Il maltempo ha quindi incentivato molti a rinunciare alle vacanze o disdire i pacchetti precedentemente acquistati. Addirittura solo un italiano su due è andato in vacanza tra giugno e agosto. Un dato che risulta persino peggiore delle previsioni, aggravato purtroppo dalle incerte condizioni meteorologiche che hanno inferto un duro colpo al turismo italiano, già messo a dura prova dalla concorrenza low-cost di paesi come Spagna, Grecia e Croazia. Sempre secondo il Codacons, le presenze di cittadini italiani presso lidi e stabilimenti balneari sono calate mediamente del 30% rispetto allo scorso anno  e il danno complessivo per il settore turistico e’ stimabile almeno in 1,5 miliardi di euro nel periodo giugno-agosto, con ripercussioni pesanti per l’occupazione del settore, che ha visto bruciare circa 50mila posti di lavoro stagionali. Unica voce in controtendenza è il leggere aumento delle presenza straniere nel Belpaese rispetto allo scorso anno. 

Se per la crisi dobbiamo tutti darci da fare per uscirne al più presto, per il tempo dobbiamo invece trovare soluzioni alternative….sarebbe infatti un’opportunità per riflettere sull’importanza dell’innovazione anche nel settore turistico, per esempio sviluppando proposte interessanti che prescindano dalla variabilità meteo. Al riguardo dovremmo imparare dai cugini Svizzeri che già propongono un portale dedicato alle proposte turistiche indipendenti dal tempo meteorologico!

Potrebbe essere infatti l’occasione per invitare i connazionali ad usufruire del patrimonio artistico e culturale che l’Italia custodisce e che i turisti stranieri apprezzano così tanto…